Domande generiche

Tutto ciò che occorre sapere sulle piastrelle di ceramica.

La piastrella di ceramica, rispetto alle altre tipologie di materiale da pavimento e rivestimento, ha prestazioni decisamente superiori. In particolare, le piastrelle hanno una maggiore:

• resistenza all'abrasione e all'usura;
• resistenza agli agenti chimici ed alle macchie;
• resistenza alle fiamme;
• igienicità. La superficie della piastrella è più semplice da pulire.

Il grès porcellanato, nelle sue diverse finiture superficiali, è composto da una miscela di polveri e granuli non metallici di diverse dimensioni e colori (materie prime), simile a quella utilizzata per la realizzazione di sanitari e stoviglie. Il "grès" è dunque un materiale "vetrificato", inassorbente con elevate caratteristiche tecniche che garantiscono una resistenza all’usura illimitata nel tempo. L'aggettivo "porcellanato" deriva dall’utilizzo di un’argilla bianca che viene impiegata anche per la produzione di porcellana.
Il complesso processo di cottura a temperature estremamente elevate, trasformano le pregiate materie prime in piastrelle di grès porcellanato resistenti al gelo, agli attacchi acidi, con un'elevata resistenza meccanica, igieniche e caratterizzate da una raffinata eleganza estetica.

 

Il grès porcellanato colorato in massa mantiene nel corpo della piastrella la stessa configurazione di materia e colore presente nella superficie. La cottura del prodotto è finalizzata al raggiungimento dello stato di greificazione con il quale la piastrella raggiunge un livello di assorbimento d’acqua inferiore allo 0,5\% (antigelività).
Grazie alla loro compattezza e omogeneità, questi prodotti in grès porcellanato colorato in massa si prestano anche all’utilizzo in ambienti ad alta vivibilità.

Per gres porcellanato smaltato si intende il risultato ottenuto dalla cottura del prodotto ceramico che permette di raggiungere lo stato di greificazione dello stesso, con un livello di assorbimento d’acqua inferiore allo 0,5\% (antigelività).
L’impasto della piastrella è una composizione di colore neutro realizzata con la miscelazione di materiali pregiati. La successiva applicazione di uno strato superficiale di smalto permette di ottenere raffinati effetti di movimento e varietà grafica sulla superficie.
I pavimenti in gres porcellanato smaltato sono ideali per gli ambienti interni, grazie agli indici di resistenza alle macchie e agli attacchi chimici, che li rendono facili da pulire e mantenere.

L’impasto della piastrella è ottenuto con un mix di materie prime di altissima qualità, che gli conferisce il caratteristico colore bianco. Ciò permette di esaltare la brillantezza e la trasparenza dei colori applicati in superficie, ottenendo una perfetta omogeneità cromatica e una piastrella morbida al tatto. Destinati a rivestire le pareti, le collezioni di piastrelle di ceramica in monoporosa in pasta bianca abbinano una funzionalità prevalentemente decorativa alla praticità igienica; per questo le successive applicazioni grafiche sono finalizzate alla massima resa estetica.

Quattro sono le principali tipologie di finiture delle superfici delle piastrelle di ceramica:

  • naturale: è la più utilizzata. La piastrella non subisce alcuna variazione dopo la fase di cottura. Può essere:
    liscia/opaca, si presta a qualsiasi tipo di ambiente, in particolare rivestimenti per bagno e cucina;
    strutturata, ideale per esterni poiché risolve il problema della scivolosità.
  • semi levigata, semi lucida o lappata: è una lavorazione della superficie che esalta l'aspetto estetico della piastrella, rendendola liscia ed aumentandone la lucentezza.
  • levigata o lucida: ottenuta mediante il passaggio di mole abrasive che in un primo tempo sprezzano la superficie poi la rendono completamente lucida (effetto specchio).
  • scratch o bocciardata: superficie molto ruvida, ottenuta con strumenti come lo scalpello, punte, ecc. E' ideale per ambienti esterni come terrazze, porticati, cortili, ecc.

Prima di procedere all'acquisto di un certo quantitativo di piastrelle di ceramica (per es. per la realizzazione di un bagno o di un ambiente living o di una cucina) è bene conoscere con esattezza l'estensione della superficie da rivestire ed aver deciso il disegno di posa.
E' poi possibile ordinare in un’unica soluzione (per evitare di ricevere lotti di piastrelle differenti) un quantitativo pari al 10-15\% circa superiore al materiale necessario a piastrellare l’intera superficie. Questo poichè:

  • fino al 5\% del materiale, anche di prima scelta, può presentare alcuni difetti;
  • occorre considerare qualche lavorazione e avere quindi alcuni scarti;
  • bisogna immagazzinare alcune piastrelle per eventuali lavorazioni future;
  • è opportuno conservare qualche campione di piastrella per eventuali contestazioni.

La rettifica è la procedura, eseguita con macchine da taglio, che permette di ottenere una piastrella di ceramica con bordi perfettamente squadrati e monocalibro. Di conseguenza è possibile effettuare la posa delle piastrelle a giunto minimo, con fughe quasi impercettibili.

Il tono è lo scostamento cromatico che può avere un lotto di piastrelle di ceramica, dal campione di riferimento. Nella produzione industriale è quasi impossibile ottenere prodotti ceramici di identica tonalità cromatica.
Si procede quindi a raggruppare le piastrelle di ceramica per omogeneità di colore, cioè per tono (spesso indicato sulla confezione con lettera e numero, es. A48).

Il calibro è lo scostamento dimensionale della piastrella di ceramica da un valore nominale. Nella produzione industriale delle piastrelle è impossibile ottenere prodotti di identiche dimensioni. In fase di scelta quindi le piastrelle sono raggruppate in lotti di dimensioni simili, nel rispetto delle tolleranze stabilite dalle norme, che si discostano al peggio di qualche mm.
Così come per il tono, anche il calibro è indicato sulla confezione attraverso un numero, es. calibro 9.

La scelta è il processo di classificazione delle piastrelle di ceramica, nel rispetto delle normative, in base ai difetti. La piastrella infatti può essere di Prima Scelta cioè senza difetti, Seconda o Terza Scelta (poco omogenee, con alcune sbeccature, ecc.).

 

Il pavimento sopraelevato (o "pavimento galleggiante" o "pavimento flottante") è una pavimentazione sospesa su strutture metalliche a moduli separabili, che crea uno spazio necessario per la disposizione degli impianti (idraulico, elettrico, ecc.).
E' possibile posare le piastrelle senza fughe, è un pavimento resistente, comodo ed ideale per ambienti come uffici e centri commerciali.
Marca Corona produce pavimenti da utilizzare nei sistemi sopraelevati per interni che per esterni.

 

Le piastrelle Marca Corona sono distribuite attraverso una rete di rivenditori autorizzati che ne stabiliscono i prezzi. E' possibile trovare il distributore più vicino alla propria zona di residenza contattandoci direttamente.

Gli standard LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) sono parametri per l'edilizia sostenibile sviluppati negli Stati Uniti dall'US Green Building Council (USGBC), presenti nel nostro Paese grazie al lavoro di GBC Italia e applicati in oltre 100 Paesi nel mondo.
Si tratta di un sistema di certificazione volontario basato sull'attribuzione di crediti per ciascuno dei requisiti caratterizzanti la sostenibilità dell'edificio. Dalla somma dei crediti deriva il livello di certificazione ottenuto.
Ceramiche Marca Corona è socio ordinario del GBC USA e produce piastrelle di ceramica che contribuiscono all'assegnazione dei crediti LEED.

 

Sono molteplici le piastrelle per esterno prodotte e proposte da Ceramiche Marca Corona, controlla la sezione piastrelle per esterno per avere l'elenco dei prodotti aggiornato.
Perfettamente ingelive, queste collezioni ceramiche sono particolarmente indicate per gli esterni poiché presentano tutte le caratteristiche tecniche necessarie.

 

Le piastrelle in grès porcellanato di Marca Corona hanno una durata superiore a quella di quasi tutti i materiali alternativi. L’esperienza di Marca Corona che produce pavimenti e rivestimenti dal 1741, l’ampia gamma di piastrelle idonee per qualsiasi tipo di superficie, una clientela scelta che propone i giusti installatori sia per la posa che per la pulizia di fine cantiere, il rispetto degli standard produttivi, sono tutti fattori che garantiscono la qualità dei prodotti e l’affidabilità del produttore.